<<

Minolta MC W. SI Rokkor 28mm f2.5

 

SCHEDA TECNICA

Angolo di campo: 75°

Schema ottico - luminosità: 9 lenti in 7 gruppi - f2.5 (floating elements design)

Diaframma a 6 lamelle.

Diametro filtri: 55mm

Minima distanza di messa a fuoco: 30cm

Anno di presentazione: 1969

L'MC W. Rokkor - SI 28mm f2.5 può essere considerato oggi un altro classico appartenente al glorioso passato di Minolta. Commercializzato tra il 1969 ed il 1972 al fianco della ben nota SR-T 101, fu aggiornato nel coating e nel barilotto con la seconda generazione MC Rokkor (1973). Dopodichè fu sostituito con il più moderno MC Rokkor 28/2 (1975).

ll disegno ottico, formato da 9 lenti in 7 gruppi di tipo floating, fu di nuova concezione per quel periodo e costituì, a tutti gli effetti, il primo tentativo di Minolta di progettare un grandangolo ad alta luminosità. Allo scopo furono utilizzati speciali vetri ottici ad alto indice di rifrazione, specie negli elementi più interni (in giallo nello schema ottico riportato), al fine di limitare le aberrazioni ottiche pur contenendo le dimensioni geometriche dei vetri stessi. L'utilizzo dei vetri ad alto indice di rifrazione comporta l'effetto ingiallimento lenti che, nella fotografia analogica, limita il suo utilizzo alle sole pellicole in bianconero. Nella fotografia digitale tale problema non sussiste in quanto basta impostare la DSLR in modalità RAW con AWB (bilanciamento automatico del bianco) che compensa in modo impeccabile la temperatura di colore della luce consentendone l'utilizzo anche nella fotografia a colori.

Le prestazioni ottiche rilevate (DSLR Full Frame) sono molto buone anche a tutta apertura (f2.5), specie al centro del fotogramma dove si percepiscono ancora molti dettagli e contrasto, specie alle minime distanze di ripresa. E' stata rilevata una leggera vignettatura fino al diaframma f4.5. Alle maggiori aperture di diaframma, per distanze brevi/medie, è in grado di restituire immagini di effetto molto gradevole, specie nelle aree fuori fuoco, pur trattandosi di una focale grandangolare. A partire già dal diaframma f4.5 le prestazioni ottiche rilevate sono molto buone anche ai bordi del fotogramma fino a raggiungere il massimo per i diaframmi 5.6-8, per tutte le distanze di ripresa.

Si tratta di un grandangolo di alto livello qualitativo: buono il contrasto, la nitidezza e lo sfuocato. Costruito quasi interamente in metallo ed assemblato con grande precisione e cura nei materiali. Ideale per gli interni, ma anche per il paesaggio ed i gruppi di persone.

Infine il suo costo: sul mercato dell'usato lo si puà acquistare per circa 70-100 euro, in base alle condizioni.

 

The Minolta MC W. Rokkor - SI 28/2.5 @ f4.5

(Canon EOS 5D, 1/40s, 800iso)

The Minolta MC W. Rokkor - SI 28/2.5 @ f2.5

(Canon EOS 5D, 1/160s, 200iso)

Click on photo to download the Full JPG file.

 

Minolta MC W. Rokkor 28mm f2

SCHEDA TECNICA

Angolo di campo: 75°

Schema ottico - luminosità: 10 lenti in 9 gruppi - f2 (floating elements design)

Diaframma a 6 lamelle.

Diametro filtri: 55mm

Minima distanza di messa a fuoco: 30cm

Anno di presentazione: 1975

Si tratta di un'ottica di altissimo livello caratterizzata, oltre che da uno schema ottico complesso (10/9) di tipo floating, anche da un elevata luminosità, pari a f2. Le prestazioni rilevate sono molto buone anche alle maggiori aperture, sia al centro che ai bordi del fotogramma (specie sulle CANON APS-C) con assenza quasi totale di vignettatura, anche a f2. Su sensore digitale Full Frame (Canon 5D) è stata rilevata solo una leggera aberrazione di coma ai bordi estremi del fotogramma (difetto peraltro abbastanza comune nelle ottiche molto luminose), mentre la nitidezza rimane sorprendentemente molto buona al centro, anche alle brevi distanze di ripresa grazie allo schema a lenti flottanti. Chiudendo il diaframma già a f2.8 aumenta considerevolmente la nitidezza nonchè l'uniformità di resa centro-bordi. Le prestazioni ottiche, per i diaframmi compresi tra f5.6 ed f8, sono da considerarsi eccellenti.

Se usato su pellicola diapositiva è in grado di fornire una "sensazione" tridimensionale alla scena inquadrata.

L'elevata luminosità lo rende particolarmente adatto nelle riprese in interni, specie sul pieno formato, e in situazioni di scarsa luminosità in cui è necessario mantenere anche una buona profondità di campo.

Ottima la costruzione meccanica, come del resto accade per la maggior parte degli obiettivi della stessa serie.

The Minolta MC W. Rokkor 28/2 @ f2.8

(Canon EOS 5D, 1/60s, 800iso)

The Minolta MC W. Rokkor 28/2 @ f2.8

(Canon EOS 5D, 1/100s, 800iso)

Click on photo to download the Full JPG file.

 

Minolta MD W. Rokkor 28mm f2.8

 

 

SCHEDA TECNICA

Angolo di campo: 75°

Schema ottico - luminosità: 7 lenti in 5 gruppi - f2.8

Diaframma a 6 lamelle.

Diametro filtri: 49mm

Minima distanza di messa a fuoco: 30cm

Anno di presentazione: 1977

 

 

Minolta MC W. Rokkor 28mm f3.5

 

SCHEDA TECNICA

Angolo di campo: 75°

Schema ottico - luminosità: 5 lenti in 5 gruppi - f3.5

Diaframma a 6 lamelle.

Diametro filtri: 55mm

Minima distanza di messa a fuoco: 30cm

Anno di presentazione: 1973

Commento: obiettivo dalla buona resa ottica generale tra f5.6 ed f8, sia al centro che ai bordi del fotogramma. A tutta apertura evidenzia, invece, una leggera aberrazione sferica pur mantenendo ancora una buona uniformità centro-bordi. E' stata rilevata vignettatura, sul formato 35mm, fino al diaframma f5.6. Obiettivo facilmente reperibile sul mercato dell'usatoa prezzi molto convenienti.

The MC W. Rokkor 28/3.5 @ f8

(Canon EOS 5D - full frame, 1/200s, 200iso).

Click on photo to download the Full JPG file.

<<

Article, pages and photos are Digitalrokkor - All rights reserved